martedì 30 dicembre 2014

sabato 27 dicembre 2014

Convergenze parallele - le alleanze possibili oltre l'€uro (Frosinone 29/12/2014 ore 17)


Le Brigate Sovraniste per la Costituzione (BSC) organizzano, come da statuto, incontri per facilitare il confronto tra tutti i movimenti politici che siano esplicitamente sovranisti o abbiano elementi di sovranismo nelle loro piattaforme. Nella seconda casistica rientrano il M5S, seppur limitatamente al tema della sovranità monetaria, come pure il PdCI e quella parte del PRC che stanno tentando la strada della rinascita di un partito comunista italiano nel solco di una ritrovata attenzione per il tema della difesa della sovranità nazionale.

A tal proposito l'intervista a Ugo Moro, vedi riquadro, è illuminante, laddove egli parla di "chiara collocazione internazionalista e antimperialista; consapevole che, a fronte di un imperialismo che mira a scardinare la sovranità nazionale di molti paesi per piegarne la resistenza, la difesa di tale sovranità assume nella nostra epoca un grande rilievo ed è precondizione per l'affermazione del protagonismo dei popoli".

Posti di fronte a questa e altre dichiarazioni, anche della frazione (forse non più) minoritaria e sovranista del PRC, noi delle Brigate Sovraniste per la Costituzione non abbiamo avuto dubbi: occorre confrontarsi.

Invitiamo dunque i cittadini e i militanti politici della città e del circondario (anche quelli del piccolo villaggio chiamato Roma a poche decine di chilometri dalla capitale della Ciociaria) a sospendere per qualche ora le tombolate festive onde partecipare all'incontro di lunedì 29 dicembre 2014 presso il Lebò club di via Alcide De Gasperi 10 (inizio via Ciamarra) a Frosinone.

Parteciperanno al dibattito esponenti storici del movimento sovranista, come Moreno Pasquinelli di Sinistra contro l'euro, e Stefano D'Andrea presidente dell'Associazione Riconquistare la Sovranità (ARS), nonché Maurizio Federico (storico e giornalista, massimo frusinologo vivente)

L'invito alla partecipazione è rivolto, in modo esplicito, anche ai militanti del PD che si riconoscono nelle posizioni di Stefano Fassina (non potendo svalutare la moneta si svaluta il lavoro), ma anche a quelli che, pur schierati nell'area renziana, stanno dimostrando, seppure in conversazioni private, attenzione per il tema della riconquista della perduta sovranità (al nuovo piddino preferito devono fischiare le orecchie).

Last but not least, perché dimenticare i civatiani? Vengano anch'essi.

E i salviniani? No! i salviniani non ce li vogliamo! Stanno già dall'altra parte.

lunedì 22 dicembre 2014

Intervista a Moreno Pasquinelli

Intervista a Moreno Pasquinelli, appena tornato dalla Grecia come componente di una delegazione italo-francese di gruppi anti-euro e anti Unione Europea, dove ha incontrato i rappresentanti  di Syriza, Piano B e altri movimenti greci.

domenica 21 dicembre 2014

Colletta per Tito

Tito
Tito, il cane di Moreno Pasquinelli, è malato. Il Grande Vecchio in carica delle Brigate Sovraniste per la Costituzione se ne è accorto dopo essere stato a casa di Moreno per intervistarlo al suo ritorno dalla Grecia, dove Moreno si è recato come componente di una delegazione italo-francese di gruppi anti-euro e anti Unione Europea per incontrare i rappresentanti  di Syriza, Piano B e altri movimenti greci. 
Resosi conto delle condizioni di Tito, e preso atto dell'impossibilità per Moreno di far fronte alle spese, il Grande Vecchio, dopo rapida consultazione con l'operaio locale delle Brigate Sovraniste per la Costituzione, ha deciso di lanciare una colletta per Tito. L'obiettivo è il raggiungimento di quota 500 euro, onde sostenere le spese necessarie per restituire serenità alla vecchiaia di Tito. 
Chi non contribuisce, sia pure solo facendo circolare questo appello, possa perdere tutti i suoi soldi durante l'uscita dall'euro!!! 
Che ci sarà perché ci sarà, sarà costosa perché troppi servi sciocchi si sono rifiutati di capire la situazione in tempo utile, e colpirà duro anche i suddetti servi sciocchi che, essendo sciocchi, sosterranno l'uscita da destra (convinti, gli sciocchi, che destra e sinistra non esistano più). 
Noi, intanto, pensiamo a Tito.
I dettagli per contribuire saranno resi noti a breve.

mercoledì 3 dicembre 2014

Intervista a Moreno Pasquinelli (Sinistra contro l'euro)


Il Grande Vecchio, vista la scarsa lena degli operai, è costretto a scendere in campo di pirsona pirsonalmente. L'intervista a Moreno Pasquinelli (Sinistra contro l'euro), uno dei più importanti esponenti della galassia sovranista, copre tre argomenti:
Non c'è mai stata tanta carne al fuoco!

giovedì 13 novembre 2014

Quando il gioco si fa duro...

La cooptazione dell'operaio Ruggero Arenella, gestore del blog vox populi, nelle Brigate Sovraniste per la Costituzione.

martedì 11 novembre 2014

Il ruolo del risparmio e della moneta nel disegno costituzionale


Nota dell.avv. Marco Mori: 


Il 22 ottobre la Corte Costituzionale, con sentenza n. 238/14, ha ribadito la superiorità dei principi fondamentali e dei diritti inviolabili dell'uomo previsti in Costituzione, sul diritto internazionale:
"Anche in una prospettiva di realizzazione dell'obiettivo del mantenimento di buoni rapporti internazionali, ispirati ai principi di pace e giustizia, in vista dei quali l'Italia consente a limitazioni di sovranità (art. 11 cost), il limite che segna l'apertura dell'ordinamento italiano all'ordinamento internazionale e sovranazionale (artt. 10 ed 11 cost) e' costituito, come questa Corte ha ripetutamente affermato, dal rispetto dei principi fondamentali e dei diritti inviolabili dell'uomo".
A questo punto, preso atto che i Trattati UE costituiscono palesi e vietate cessioni di sovranità e che il modello economico in essi sancito è opposto a quello Costituzionale, non resta che agire nelle sedi di giustizia per farli finalmente uscire dal nostro ordinamento in cui mai sarebbero dovuti entrare.

lunedì 10 novembre 2014

Ripristinare e difendere la Costituzione del 1948

Due video che costituiscono il cuore dell'iniziativa promossa da Riscossa Italiana l'otto novembre 2014 "LEGALITA' COSTITUZIONALE SU PAREGGIO DI BILANCIO, RISPARMIO E PIENA OCCUPAZIONE".

Ciò sia detto e inteso senza nulla togliere al valore degli altri interventi.

Il fatto è che ascoltare l'on. Giuseppe Lauricella, PD in quota Renzi, annunciare la sua intenzione di presentare un d.d.l. di revisione degli art. 134 e 139 della Costituzione non è cosa che possa passare sotto silenzio!

Ecco a voi l'intervento preparatorio di Luciano Barra Caracciolo, e la clamorosa esposizione dell'on. Giuseppe Lauricella.

n.d.r.- la colonna estemporanea delle Brigate Sovraniste per la Costituzione che ha montato il palco in occasione dell'evento - costituita dal Grande Vecchio in carica e dall'operaio Simone Boemio - si impegna a "tampinare" l'on. Giuseppe Lauricella provvedendo a intervistarlo nuovamente, prima e dopo la presentazione del d.d.l.


domenica 9 novembre 2014

La salvezza in casa - Luciano Barra Caracciolo


Le Brigate Sovraniste per la Costituzione sono state al convegno di Riscossa Italiana sul tema "LEGALITA' COSTITUZIONALE SU PAREGGIO DI BILANCIO, RISPARMIO E PIENA OCCUPAZIONE".

Questo è il video dell'intervento introduttivo di Luciano Barra Caracciolo. A seguire tutti gli altri.

venerdì 7 novembre 2014

Montiamo un palco

Domani 8 novembre 2014 gli operai delle Brigate Sovraniste per la Costituzione monteranno il palco in occasione del convegno di Riscossa Italiana "LEGALITA' COSTITUZIONALE SU PAREGGIO DI BILANCIO, RISPARMIO E PIENA OCCUPAZIONE".

Effettueremo le riprese integrali dell'evento e, se possibile, realizzeremo interviste. Abbiate fede: chi la dura la vince!


giovedì 30 ottobre 2014

Fabio Frati - il vincolo esterno


A margine della manifestazione di Città della Pieve, nel corso della quale è stato consegnato un foglio di via simbolico al governatore della BCE Mario Draghi, le Brigate Sovraniste per la Costituzione hanno intervistato il sindacalista Fabio Frati. Questa è la prima parte dell'intervista, nel corso della quale Fabio Frati descrive le conseguenze del "vincolo esterno" dal punto di vista del lavoro.

domenica 26 ottobre 2014

FOGLIO DI VIA A DRAGHI MARIO - Beppe De Santis e Moreno Pasquinelli

Manifestazione indetta dal Coordinamento della sinistra contro l'euro e consegna del Foglio di Via a Mario Draghi



FOGLIO DI VIA A DRAGHI MARIO - L'intervento di Leonardo Mazzei

Manifestazione indetta dal Coordinamento della sinistra contro l'euro e consegna del Foglio di Via a Mario Draghi

Un saluto dall'Illinois

FOGLIO DI VIA A DRAGHI MARIO - L'arringa di Fabio Frati

Manifestazione indetta dal Coordinamento della sinistra contro l'euro e consegna del Foglio di Via a Mario Draghi


Si è svolta nel pomeriggio del 15 ottobre 2014, davanti a un folto gruppo di cittadini italiani (per metà costituito da agenti di polizia, carabinieri e agenti della Digos in borghese) tutti estremamente attenti alle parole dei relatori, la manifestazione simbolica di consegna del foglio di via al Governatore della BCE Mario Draghi.

Per ovvi motivi di riservatezza gli operatori della sicurezza non sono stati inquadrati in video, ma i brigatisti della Costituzione, accorsi per "montare il palco" all'evento, sono stati testimoni della commozione degli stessi allorché il compagno Fabio Frati ha parlato dei tagli ai redditi di tutti gli italiani per soddisfare la voracità dei creditori internazionali del nostro paese. Costoro, che non intendono rinunciare alla loro libbra di carne, esigono che i loro crediti, maturati per il gigantesco fallimento della finanza privata in seguito alla crisi del 2008, siano ora pagati con le tasse di tutti i lavoratori italiani. Cioè dalla finanza pubblica!


Nota: nei prossimi giorni saranno pubblicati gli altri filmati, nonché le interviste realizzate dagli operai delle Brigate Sovraniste per la Costituzione, per l'occasione presenti al completo. Di particolare interesse il filmato della nostra riunione plenaria convocata per discutere della cooptazione di un nuovo montatore di palchi, al termine della quale il Grande Vecchio ha rivolto un caloroso saluto a un vecchio(!) amico(?) lontano... stay tuned!

lunedì 20 ottobre 2014

Marco Mori - avvocato

L'intervento dell'avvocato Marco Mori nell'ambito del convegno "Ragionando su un progetto di legge per la sovranità monetaria" - Teramo 11 ottobre 2014.


Dulcis in fundo ecco l'intervento dell'avv.to Marco Mori al convegno di Teramo. Lo abbiamo intenzionalmente lasciato per ultimo proprio perché le Brigate Sovraniste si sono mosse soprattutto per lui (senza con ciò nulla togliere al valore degli altri relatori). Il fatto è che Marco Mori pone una questione cruciale, e allo stesso tempo di una semplicità disarmante: L'Unione Europea è in contrasto con la Costituzione Italiana del 1948, in una misura tale da rendere necessario, sul piano della legittimità, un'azione di denuncia formale.

Tutto ciò che è "Unione Europea" costituisce un attentato alla Costituzione italiana, scritta con il sangue delle centinaia di migliaia di morti nella seconda guerra mondiale e nella guerra partigiana di resistenza al nazifascismo. Ita est!


mercoledì 15 ottobre 2014

Madamina, il catalogo è questo... (se ci sbaliamo, corigeremo!)

In questo post (il link sarà sempre in primo piano nella colonna di destra, in alto) il nostro...
catalogo dei movimenti sovranisti.

E' un catalogo in divenire, nel senso che in esso sono compresi tutti e solo i gruppi che noi, Brigatisti per la Costituzione, consideriamo effettivamente sovranisti. Non vi saranno compresi gruppi e associazioni che, pur svolgendo un encomiabile lavoro di divulgazione, non possono (a nostro sindacabilissimo giudizio) essere considerati "sovranisti".

Ogni nostra omissione, come pure ogni critica che ci perverrà, sarà valutata "cum grano salis" e, se ci saremo sbaliati, corigeremo.


.... e ancora, ancora, ancora... (dateci il tempo)


lunedì 13 ottobre 2014

Le Brigate Sovraniste per la Costituzione intervistano l'avv.to Marco Mori

  • L'occasione: un convegno, cui l'avvocato Marco Mori ha partecipato come relatore.
  • Il luogo: l'agriturismo "Godere Agricolo".
  • Il momento: dopo un ottimo pasto innaffiato dal buon vino prodotto dai gestori dell'agriturismo. 
  • Dettaglio che NON ci è sfuggito: un'asola sull'intonaco del ristorante con la forma della penisola italiana.

Siamo operai della Costituzione, e dunque non disdegniamo i veri piaceri della vita. Che non sono i prodotti industrializzati d'importazione... ma le prelibatezze della nostra amata Patria.

Insomma: filiera corta e sguardo lungo, pronti ad avvistare il nemico liberista che vuole toglierci tutto ciò che abbiamo.

Ecco a voi la prima parte dell'intervista, condotta dall'operaio Simone.



Questa è la seconda parte, a cura dell'operaio Fiorenzo.

sabato 11 ottobre 2014

La seconda scorreria delle Brigate Sovraniste

Sabato 11 ottobre 2014 due operai delle Brigate Sovraniste si recheranno a Teramo dove, in occasione di un convegno organizzato dall'Università, incontreranno l'avvocato Marco Mori di Riscossa Italiana.

L'avocato Marco Mori è uno dei promotori, insieme con gli avvocati Laura Muzio e Gabriela Musu, di una causa presso la Corte Costituzionale sull'illegittimità dei trattati europei.

Intervisteremo l'avvocato Marco Mori ed effettueremo le riprese del convegno, che saranno pubblicate su questo blog.

Il popolo italiano chiede giustizia alla luce dei diritti sanciti dalla Costituzione del 1948. «Il concetto di giustizia non significa solo che le persone che commettono reati vengano condannate. Significa anche non arrendersi mai.»

Noi non ci arrenderemo mai!


MAI!


lunedì 6 ottobre 2014

Intervista a Giacomo Bracci






Maschera del Grande vecchio
con berretto montenegrino
Le Brigate Sovraniste per la Costituzione, organizzazione di servizio appena sorta (siamo quelli che "montano il palco" agli eventi sovranisti...) portano a termine la loro prima sortita: un'intervista a Giacomo Bracci, giovane esponente della teoria monetaria moderna appartenente al gruppo Epic (Economia per i cittadini)

Abbiamo deciso di intervistare Bracci perché ci sembra che la sua lettura della teoria monetaria moderna ne implichi una torsione in direzione sovranista. Ma questa è, ovviamente, solo l'impressione di due umili operai addetti al montaggio di un palco...

Ecco a voi la prima delle tre parti in cui l'intervista è stata suddivisa.

Nota a margine: Il lavoro di "montaggio del palco" è stato curato da Simone Boemio e dal sottoscritto. Mentre si lavorava, ogni tanto ci si fermava e ci si faceva coraggio ripetendo il nostro motto: Agito, ergo sum!